Il giorno del suo insediamento ufficiale  il neo questore della provincia  di Firenze Armando Nanei l’ha inteso dedicare ai Funzionari che saranno impegnati ad attuare e a veicolare alla base le sue direttive operative: al personale dirigente e direttivo delle diverse qualifiche in forza sia alla questura che agli uffici delle Specialità sul territorio, stradale, ferroviaria, polizia postale e delle comunicazioni, reparto mobile e ancora ufficio tecnico logistico, motorizzazione, ufficio sanitario, reparto volo.

Di prima mattina c’e’ stato un momento di raccoglimento a ricordo dei caduti della Polizia, con la deposizione di una corona di alloro all’interno del sacrario che si apre sulla via San Gallo,  benedetta dal cappellano mons. Luigi Innocenti. Accanto ai Funzionari in servizio ha manifestato il desiderio  che fosse presente anche una rappresentanza della locale Sezione ANPS con bandiera. Con il presidente Tinti c’erano anche tre motociclisti del Gruppo con pettorina e cappellino. Il questore ha voluto salutarli uno ad uno, manifestando la sua intenzione di una prossima visita alla sede presso la Fadini. 

Successivamente ha riunito i convenuti nel salone d’onore Fausto Dionisi, al primo piano, ed ha  voluto conoscere personalmente, uno ad uno, i colleghi in servizio nella provincia e i loro rispettivi incarichi. Dopo un rapido excursus sul suo passato professionale Armando Nanei e’ passato ad illustrare per sommi capi  le linee guida del suo mandato quale autorità provinciale di P.S., non senza andare a ringraziare il Capo della Polizia Franco Gabrielli della fiducia accordatagli.

Foto: Nicola Langellotti