Anche una rappresentanza della  Sezione ANPS di Firenze  ha partecipato  alla cerimonia di festeggiamento di San Michele Arcangelo, patrono della Polizia di Stato, che anziché il 29, domenica, si e’ tenuta quest’anno il sabato precedente. Ad organizzare l’evento e’ stato il questore della provincia Armando Nanei. La funzione religiosa si e’ svolta all’interno della prestigiosa Chiesa di Orsanmichele, in via Tornabuoni, ed è stata celebrata  dal cardinale  arcivescovo Giuseppe Betori, affiancato dal rettore mons. Vasco Giuliani e da mons. Luigi Innocenti, assistente spirituale della polizia fiorentina.

L’insigne edificio, come noto, sorge oggi sul luogo ove nell’anno 750 venne eretta una chiesetta in onore di San Michele Arcangelo. Tra le numerose autorità civili presenti c’erano il prefetto della provincia Laura Lega, la presidente della Corte d’Appello Margherita Cassano e il procuratore generale presso la Corte d’Appello Marcello Viola. Numerosi i poliziotti e i familiari convenuti.

Nella sua omelia il cardinale Betori ha ricordato che fu papa Pio XII il 29 settembre del 1949 con un Breve a nominare protettore dell’Amministrazione della PS San Michele Arcangelo, mentre il dr. Nanei nel suo indirizzo di saluto ai convenuti  ha tenuto a  sottolineare che quest’anno la Sezione ANPS di Firenze festeggia il 50.esimo anniversario della sua nascita. Terminata la cerimonia religiosa, funzionari e agenti si sono recati  presso l’ospedale pediatrico Meyer  ove  hanno inteso condividere il loro  giorno di festa  con familiari e con i piccoli degenti ai quali hanno consegnato giocattoli e gadget. Alcuni agenti di polizia iscritti all’ ADVPS ( Associazione Donatori Volontari Polizia di Stato)  hanno donato nell’occasione il proprio sangue, come concreto e significativo gesto di solidarietà.