055 4977032 - 3496766913 firenze@assopolizia.it

Con la immancabile foto di gruppo dinanzi  all’altare si è conclusa la cerimonia religiosa tenutasi sabato 3 dicembre, a metà  mattinata,  in San Michelino Visdomini, in via dè Servi. Nella piccola chiesa  di origini trecentesche si erano dati appuntamento Associati, Amici, familiari e Autorità cittadine  guidate dal questore Alberto Intini, presente anche in rappresentanza del Capo della Polizia prefetto Gabrielli. Il rito  religioso è stato  celebrato da don Rosario Palumbo ed è stato accompagnato da tre applauditi  maestri concertisti, soprano, violinista e organista.  Alle ore 13,00 il numeroso gruppo di partecipanti all’incontro si è ritrovato al ristorante il David presso lo Star Hotel Michelangelo per il momento conviviale. Tra i presenti anche le rappresentanze ANC, ANFI e IPA , unite alla Sezione ANPS da sentimenti di amicizia e solidarietà. Nei tempi morti tra  una portata e l’altra si sono succeduti il saluto  e vari messaggi del presidente Sergio Tinti   nonchè la consegna di alcuni riconoscimenti agli Associati giunti al traguardo degli 80 anni: Giuseppe Guerriero, Vincenzo Parente,Vincenzo Ruocco, Quirico Scarinci, Laura Schettini. Un attestato di merito è stato consegnato, a nome del Consiglio Direttivo della Sezione,  all’assistente spirituale della polizia di stato fiorentina don Rosario Palumbo per l’attenzione e le premure che dedica al Sodalizio da innumerevoli anni.  Al taglio della torta, il brindisi augurale finale ha coinvolto  anche il presidente di Sezione e la gentile consorte Graziella che il giorno stesso festeggiavano il loro 44esimo anniversario di matrimonio. Di pieno gradimento dei commensali è risultato  il menù proposto per l’occasione  dal ristoratore Fernando Piccinno, Socio benemerito ANPS: antipasto toscano, riso con porcini e fonduta e ravioli al ragù, prosciutto di suino in porchetta e coniglio in umido, frutta, dolce e caffè. Prima di lasciare la sala gli oltre cento convenuti hanno  intonato il canto degli italiani, che è stato simpaticamente  dedicato quest’anno ai connazionali colpiti dalla tragedia del terremoto nell’Italia centrale.

Festa del socio A.N.P.S.