La figura di Giuseppe Cangiano commemorata in Questura a Firenze.

Il 20 agosto di novantanove anni fa a Firenze, nella piazza Vittorio Emanuele, oggi della Repubblica, un amato e stimato Commissario di Pubblica Sicurezza, Giuseppe Cangiano, perdeva la vita durante  un servizio di ordine pubblico, ucciso da un colpo di rivoltella al capo. Il vile attentatore, di estrazione anarchica, non venne mai identificato.  Il dr. Cangiano, brillante investigatore e padre di famiglia amorevole, era il dirigente del Commissariato Sezionale di San Giovanni, allora come oggi il più importante ufficio di PS sezionale  della città. La Polizia di Stato di Firenze non ha dimenticato questo suo valoroso figlio, vittima del dovere, decorato di medaglia d’argento al valor civile alla memoria. La annuale cerimonia di commemorazione si è tenuta presso il Salone d’Onore della Questura alla presenza del questore Armando Nanei, del vice prefetto vicario Tiziana Tombesi, di rappresentanze di poliziotti degli uffici di polizia della provincia, di una rappresentanza della Sezione ANPS fiorentina. La funzione religiosa e’ stata officiata da mons. Luigi Innocenti, assistente spirituale della polizia di Stato. Il questore Nanei  ha salutato con particolare calore ed affettuosa vicinanza i familiari presenti, nipoti e pronipoti, tra cui Laura Schettini e Jacopo Schettini Gherardini, associati ANPS. Essi   hanno voluto  testimoniare la loro gratitudine alla famiglia della Polizia, rappresentata dal questore della provincia,  per la premurosa  attenzione manifestata  al proprio congiunto ( la Sala Riunioni al secondo piano è peraltro a lui intitolata)  nonostante sia trascorso quasi un secolo dal tragico episodio. La notizia della cerimonia compare anche sul sito nazionale ANPS e sul  giornale online  firenzepost.

http://www.assopolizia.it/notizia.php?id=1024&idcategoria=5

https://www.firenzepost.it/2019/08/29/firenze-questura-commemorato-giuseppe-cangiano-commissario-di-ps-vittima-del-dovere/