055 4977032 - 3496766913 firenze@assopolizia.it

Il mese di gennaio è tradizionalmente legato alla commemorazione di quattro poliziotti della questura fiorentina vittime del terrorismo. Si tratta di due tragici avvenimenti  che toccarono grandemente la pubblica opinione negli anni ‘70, anni denominati  “di piombo”, in cui la nostra Nazione  – ebbe ad osservare  il compianto magistrato Pier Luigi Vigna”  fu attraversata dai fili rossi e neri del terrorismo che intrecciandosi tra loro la strinsero nei nodi di una rete che per poco non arrivò a soffocare la democrazia”Il 24 gennaio 1975 ad Empoli tre poliziotti di quel Commissariato di P.S. furono centrati da colpi di arma da fuoco esplosigli contro da un cinico terrorista legato all’estrema destra durante un controllo: i loro nomi, Leonardo Falco, Giovanni Ceravolo e Arturo Rocca. A Firenze il 20 gennaio di tre anni dopo Fausto Dionisi venne colpito a morte nel tentativo di impedire l’evasione dal carcere di alcuni esponenti della sinistra eversiva. Vicende tristi, emblematiche, sulla quali è doveroso non spegnere il riflettore del ricordo, della memoria. Autorità  e colleghi  nonchè il Presidente e gli Associati ANPS della Sezione fiorentina presenti alle cerimonie  hanno espresso la loro solidarietà e il loro affetto ai familiari dei valorosi caduti.

Fausto Dionisi,1978